Navigazione
Inizia / Download
Indice del forum
Sito Web
Guida al gioco
Notifiche
Links utili
Primi passi
Le Classi
Le Skills
Firme dinamiche
 
 
Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 23/06/2024, 10:13



Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
 Il mostro di Vesper 
Autore Messaggio
Newbie

Iscritto il: 25/04/2024, 19:01
Messaggi: 4
Fu così, quasi per caso, che mi ritrovai catapultata nei ricordi del passato. Decisi di dare lustro al vecchio casolare di famiglia.
Arrivavo da una famiglia povera, figlia di Minatori, emigrati a Minoc in cerca di fortuna... poca, visti i risultati.

Ebbi una infanza travagliata, lo so. Mi divertivo con poco, quel che potevo, tagliando teste e lanciando maledizioni.
Ma bisogna crescere.

Ne approfittai investendo tutti i soldi guadagnati cacciando draghi, il carpentiere di Vesper non vedeva l'ora di tornare a lavorare
Cita:
"ormai tutto si è spostato a Trinsic"

Venne a casa con 3 uomini. Lavorarono duro per settimane.

Giunse poi il momento del trasloco e fu li che per poco non lo ammazzai.
Si, proprio lui, Commodoro
All'apertura di una pesante cassa in ferro comparve lui, da sotto una vecchia coperta.
Mi chiese perdono, non voleva raggirarmi.
Mi disse che era stato incarcerato ingiustamente e che cercava rifugio in quel vecchio casolare, rifugio di tanti anni prima.
Pianse come una femminuccia.
Nemmeno quella mezza calzetta di Trez piangeva così tanto in carcere.

Non so se mi fece più pena o tenerezza.
Però era anche un bell'uomo, con molti anni di prigionia alle spalle, ed una irrefrenabile passione ci travolse.
Purtroppo questo idillio durò molto poco.

E fu lui, questa volta, a soggiogare me, ne sono sicura.
Forse stavo soltanto perdendo tempo come al solito, con un altro uomo.
L'ennesimo da consumare e gettare nel cestino.. o questa volta nel dirupo ci sarei finita io?

Mi chiese asilo politico, si sentiva minacciato da Trez, da poco scarcerato.
Pare avessero condiviso molto in carcere, la ragione mi spinse a non chiedergli informazioni aggiuntive.

Gli concessi una settimana di tempo per darsi una ripulita e riorganizzarsi con i suoi "amici" come li chiamò lui.

Mi rivestii e tornai ai miei draghi, in cerca di gioielli e pergamene per poter tornare competitiva


Allegati:
Commodoro.jpg
Commodoro.jpg [ 58.16 KiB | Osservato 95 volte ]
01/06/2024, 13:37
Profilo
Veterano
Avatar utente

Iscritto il: 28/06/2017, 7:32
Messaggi: 664
Uscito dalla galera di Sosaria, Trez raggiunse la sua casa a Serpent's, dove fu accolto dalla bella Sephrenia. "Bentornato mio uomo, anche se a volte abbiamo qualche piccola divergenza, io ti amo e sono felice di riaverti qui con me." " Anche io lo sono e per questo ho comprato, spendendo un bel sacco di monete, delle bottiglie di ottimo liquore per festeggiare." Non era vero erano le bottiglie avanzate dalla prigione ed avute in dono da amici, ma è un dettaglio inutile. I due si misero a tavola e Trez con la fame arretrata che aveva si ingozzò di cosciotti di pollo e di conigli, che buoni i conigli pensava, il tutto scolandosi tre bottiglie di vino. Poi i due si diressero sul terrazzo e lì stapparono qualche bottiglia di liquore. Ora si, andava decisamente meglio, ma seppur leggermente alticcio, nella testa del vecchio arciere vi erano due cose da chiarire con la sua negromante. " Mia dolcezza dunque il buon MongoXXX ha trovato una casetta tutta per lui, ho saputo, e che sei stata tu a offrire i soldi per l'acquisto ma lui in cambio ti ha fatto sapere alcune cose ...." " Si lo ho aiutato volentieri quel poveretto, sfrattato da Skara senza averne colpe da colui che ora si è fatto proclamare Re degli HL con una cerimonia sfarzosa prima che tu uscissi dalla galera, e poi il tuo maghetto mi ha raccontato di cosa in realtà avveniva a casa sua.... é birbante di un impenitente donnaiolo?" Gli occhi di Sephrenia erano diventati rosso fuoco, al che Trez cominciò a calcolare quanto fosse la distanza dal terrazzo alle vicine mura di cinta, per sfuggire alla tempesta in arrivo, ma invece nulla accadde. " Beh si ti spiegherò perché credimi, è sempre stato lui ad invitare delle contadinelle per giocare a dadi, più si e' meglio é diceva...ma ora parliamo di come mai non mi hai fatto uscire pagando la cauzione " " Ma cosa dici ho dato incarico a due persone, alla prima ho dato i soldi, e poi lei li avrebbe dati ad una giovane che aveva accesso alle carceri, ma non so cosa sia poi accaduto " " Semplicemente che lo schifoso compagno di stanza, Commodoro, è improvvisamente sparito, e tramite le voci che girano in quel luogo, ho saputo che gli era stata pagata una grossa somma per farlo uscire, ecco cosa é successo! Ora mi metterò sulle sue tracce, lo giuro dovesse cascare il mondo perdiana!!!" Invece fu Trez a cascare per terra, la quinta bottiglia di liquore lo aveva steso.

_________________
Immagine


01/06/2024, 18:38
Profilo
Veterano
Avatar utente

Iscritto il: 28/06/2017, 7:32
Messaggi: 664
Lo smacco subito dal vecchio arciere non poteva passare, il maledetto Commodoro doveva pagarla! Doveva trovarlo, si ma dove? Per questo Trez Il Ramingo cominciò controvoglia, sia ben chiaro, a bazzicare le locande, i negozi, le bettole, e pure quelle case dove il piacere ha un prezzo. Si trovava appunto presso Cove dove Ria, si proprio lei, l'amichetta di Rosa, aveva il suo ritrovo per viandanti. Fecero qualche chiacchera del più e del meno, specialmente del meno perchè Camilla a mio avviso ha un prezzo assai elevato, vero che ha un letto profumato e con lenzuola viola, ma suvvia non giustifica quel prezzo! Purtroppo nulla seppi da loro due, ma entrò il negoziante della bottega accanto, Jibril, che chiedeva se volessero il solito menù. Visto che dei soldi in scoccia me ne avanzavano ancora, provai a solleticare il negoziante. Da buon commerciante accettò subito la mia generosa offerta e mi invitò alla sua bottega. Qui gli comprai tre ottimi cosciotti di coniglio e tre bottiglie di vino, una per ogni cosciotto. Chiesi fra un boccone e l'altro se avesse qualche informazione su un galeotto di nome il Commodoro che era stato scarcerato giorni addietro. Il giovane bottegaio a quel nome ebbe un sussulto, notai in lui agitazione, ma si ricompose, percui io saggamente non andai oltre nelle domande. Mi accomiatai e dopo aver salutato Ria e Camilla, ripresi la ricerca. Intanto che cavalcavo per i boschi attorno a Cove, cominciai ad aver un presentimento, qualcosa forse si stava muovendo.

_________________
Immagine


04/06/2024, 21:09
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 3 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Copyright © 2017 Terre Incantate All Rights reserved. • Privacy Policy
Terre Incantate is an unofficial Ultima Online shard. Some images and content are
copyright Ultima Online © 2012 EA Games - Electronic Arts Inc.
This is an Ultima Online nonprofit project. Ultima Online is developed by Origin.