Navigazione
Inizia / Download
Indice del forum
Sito Web
Guida al gioco
Notifiche
Links utili
Primi passi
Le Classi
Le Skills
Firme dinamiche
 
 
Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 29/02/2024, 9:46



Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 Le Conchiglie Di Venere 2023: Il Cuore Dell'Oceano 
Autore Messaggio
Staff
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2017, 22:57
Messaggi: 190
Le Conchiglie Di Venere 2023: Il Cuore Dell'Oceano

Immagine


Un legame indissolubile

    Nell'arcipelago vicino alla grande isola di Britannia, una storia unica unisce le Creature del Mare e gli esseri umani in un legame indissolubile.

    Un anno prima dell'inizio degli eventi attuali, durante un raro fenomeno climatico, gli abitanti di Britannia avevano scoperto che i magici Corni del Mare potevano essere utilizzati per aiutare le Creature del Mare a emergere dal guscio delle loro Conchiglie Di Venere.

    Durante quel periodo, tempeste furiose alternate a intense giornate di calore insopportabile, avevano minacciato le conchiglie e le Creature del Mare, mettendone a repentaglio la sopravvivenza. Ma gli esseri umani, guidati dal loro spirito di solidarietà, avevano fatto tutto il possibile per proteggere le conchiglie dedicando letteralmente anima e corpo al loro salvataggio.

    La riconoscenza delle Creature del Mare verso gli esseri umani era un sentimento profondamente radicato nei loro cuori. Conoscevano il valore e l'importanza dell'aiuto ricevuto durante il momento critico delle loro nascite, quando le Conchiglie di Venere si schiudevano permettendo loro di vedere per la prima volta la luce del giorno.

    Ogni volta che arrivava la stagione estiva e le Conchiglie di Venere iniziavano ad affiorare dal fondo del mare, le Creature del Mare si preparavano a ripagare il debito contratto con gli esseri umani, con un forte e sincero desiderio di incontrarli nuovamente.

    Gli esseri umani, a loro volta, comprendevano l'importanza di preservare e proteggere l'ecosistema del mare. S’impegnarono a mantenere pulite le spiagge e a proteggere le acque dai pericoli dell'inquinamento e della caccia indiscriminata.

    La riconoscenza reciproca li aveva spinti a collaborare per creare un ambiente in cui tutti potessero prosperare e condividere la bellezza e la magia dell'arcipelago.


Il Pirata Barba Viola

    In questo contesto di armonia tra umani e Creature del Mare, la minaccia del temuto pirata Barba Viola gettò un'ombra oscura sull'arcipelago.

    Barba Viola era noto per essere un avventuriero senza scrupoli, spietato e famigerato per saccheggiare i villaggi costieri e catturare le Creature del Mare per venderle come schiavi esotici.

    La sua presenza minacciava la pace e la sicurezza dell'intero arcipelago.

    Alla notizia dell'arrivo imminente di Barba Viola, umani e Creature del Mare si riunirono in un consiglio straordinario per discutere le misure da prendere per proteggere il loro mondo condiviso. Realizzarono che la cooperazione e l'unità erano essenziali per fronteggiare la minaccia del pirata.

    Le Creature del Mare offrirono la loro abilità di nuotare in acque profonde per pattugliare le coste e segnalare l'arrivo di eventuali navi nemiche. Gli esseri umani, d'altra parte, prepararono le loro difese e svilupparono strategie per intrappolare Barba Viola nel caso in cui avesse tentato di avvicinarsi troppo alla terraferma.

    Mentre i giorni passavano, l'ansia cresceva, ma la fiducia reciproca tra umani e Creature del Mare rafforzava la loro determinazione. La solidarietà dimostrata durante il periodo del fenomeno climatico raro era stata fondamentale per costruire un legame indissolubile tra le due razze, e questa stessa connessione sarebbe stata cruciale nel momento più buio.

    Quando finalmente Barba Viola giunse con la sua flotta, gli esseri umani e le Creature del Mare si allearono per contrastarlo. Le Creature del Mare utilizzarono il potere magico dei pochi Corni del Mare a disposizione per creare onde gigantesche che respinsero i pirati lontano dalla costa. Gli umani, da parte loro, erano pronti a utilizzare la loro astuzia e le loro abilità di combattimento per impedire ai pirati di approdare.


La spietata vendetta di Barba Viola

    Giorni prima dello scontro, con la sua furia malvagia, Barba Viola e suoi pirati erano riusciti a radunare tutti i Corni del Mare rimasti: i preziosi oggetti magici che avevano il potere di aiutare le Creature del Mare a emergere dalle loro conchiglie. Voleva utilizzarli come merce di scambio in caso di sconfitta, ma il confronto fu feroce, dimostrando che l'unità e la cooperazione tra esseri umani e Creature del Mare conduceva ad una vittoria determinante.

    Barba Viola e i suoi uomini furono costretti a ritirarsi.

    Con il suo spirito vendicativo, Barba Viola riuscì a lanciare una terribile maledizione contro le Creature del Mare prima di essere sconfitto. Distrusse tutti i Corni del Mare e impedì ai nuovi di rigenerarsi per mezzo della stregoneria.

    La maledizione provocò un grave squilibrio nell'ecosistema marino, rendendo le Conchiglie di Venere delle Creature del Mare definitivamente incapaci di aprirsi.

    Le Creature del Mare erano impotenti di fronte a questa nuova minaccia.


Il Cuore dell'Oceano

    La notizia della maledizione si diffuse rapidamente, e il terrore dilagò tra gli abitanti dell'arcipelago. Gli esseri umani e le Creature del Mare compresero che, per affrontare questa nuova sfida, avrebbero dovuto trovare un modo per sconfiggere la maledizione e salvare le Conchiglie Di Venere dal loro destino ingrato.

    In un ultimo sforzo di speranza, umani e Creature del Mare si riunirono in un consiglio straordinario per cercare una soluzione. Decisero di cercare aiuto dall'anziano saggio dell'arcipelago, un eremita che si diceva avesse un profondo legame con la magia antica dell'isola.

    Dopo giorni di ricerca e viaggi, trovarono finalmente l'anziano saggio in una remota grotta, isolata dal resto dell'arcipelago. Gli esposero il problema e supplicarono la sua saggezza e il suo aiuto.

    L'eremita del Mare, un anziano marinaio saggio e abile, li guardò con occhi compassionevoli e disse loro che esisteva solo un modo per rompere la maledizione di Barba Viola: far riemergere il Kraken Degli Smeraldi, la creatura leggendaria che custodiva l'antico artefatto chiamato "Il Cuore dell'Oceano".

    Questo artefatto aveva il potere di invertire le maledizioni più oscure e ripristinare l'equilibrio nell'ecosistema marino, con una magia simile agli ormai scomparsi Corni del Mare.

    Con la sua vasta conoscenza della magia dell'oceano, l'eremita iniziò a costruire uno strumento speciale, intagliato da conchiglie rare e legno del mare. Ogni nota del Flauto Degli Smeraldi forniva il potere di richiamare il Kraken dalle profondità oscure dell'oceano. Questo strumento poteva temporaneamente aprire le Conchiglie di Venere, consentendo alle Creature di emergere e sopravvivere durante la stagione estiva, nell’attesa e nella profonda speranza che i Corni del Mare potessero rigenerarsi nel corso dell'anno successivo.

    Sconfiggere il Kraken Degli Smeraldi è una sfida difficile e spaventosa, ma è un passo indispensabile per salvare l'arcipelago e le Creature del Mare dalla minaccia della maledizione di Barba Viola.

    Immagine


Il nascondiglio di Barba Viola

    Dopo essere stato sconfitto nella battaglia contro umani e Creature del Mare e aver distrutto i Corni del Mare, Barba Viola è stato costretto a ritirarsi e a nascondersi per sfuggire alla cattura. La sua reputazione di pirata spietato e malvagio lo rende un nemico temibile, e sa di essere ricercato in tutto l'arcipelago.

    Per evitare di essere catturato o punito per i suoi crimini, Barba Viola ha scelto di ritirarsi in una remota isola deserta, lontano dai sentieri battuti e dalle rotte marittime più frequentate. Questa isola è conosciuta solo da pochi, essendo circondata da acque pericolose e tempestose, il che rende difficile l'accesso.

    Barba Viola sa che deve nascondersi abilmente per eludere gli inseguitori, quindi si è adattato alla vita isolata, vivendo in una piccola capanna costruita con i detriti dei suoi vecchi scontri, scavando buche segrete per nascondere i suoi tesori e costruendo rudimentali trappole e difese per proteggere la sua dimora.

    La sua barba, un tempo orgoglio di un fiero pirata, è diventata una sorta di "manto" per la sua identità nascosta. Ha tagliato la sua vistosa barba viola e l’ha tinta di nero per mimetizzarsi meglio tra gli abitanti dell'isola. Si copre con stracci e indossa un cappello logoro per mascherare la sua vera identità.

    Vive una vita solitaria, ruminando vendette contro coloro che lo hanno sconfitto. Ogni tanto, avvista navi da lontano e desidera tornare ai suoi giorni di pirateria, ma il timore di essere riconosciuto lo trattiene dall’esporsi.

    Immagine


[GDR Off] [Quest Info] GDR ON, PvP OFF. Comando [conchigliedivenere . Trovare i Cuori Dell'Oceano, aprire le Conchiglie di Venere. Premi annunciati a seguire. Termine 28 agosto.


Come partecipare?

    [GDR OFF]

    Salvare le Creature Del Mare aprendo le Conchiglie Di Venere.

    Le Conchiglie Di Venere si pescano esclusivamente nell'area indicata dall'immagine in rosso, per ottenere i Cuori Dell'Oceano per aprirle, sconfiggere il Kraken Degli Smeraldi, per farlo emergere dagli abissi utilizzare il Flauto Degli Smeraldi creato dall'Eremita Del Mare.

    Il valore dell'abilità Fishing non influenza la pesca delle conchiglie.

    Nel mare aperto sono presenti dei banchi di Serpenti di Mare, attenzione a non avventurarsi soli.

    Per visualizzare il numero di perle guadagnate utilizzare il comando: [conchigliedivenere .
    Per ottenere qualche perla in più è presente un bonus segreto da scoprire.

    Una seconda quest indipendente dalla raccolta delle perle riguarda il Pirata Barba Viola: trovare il suo nascondiglio e sconfiggerlo. Dopo averlo fatto, scrivere la propria avventura in GDR qui di seguito per ottenere la Sciabola Del Pirata Barba Viola, direttamente in banca, al termina della competizione. Per la scrittura del racconto non c'è fretta e il termine è previsto per il giorno stesso della pubblicazione della classifica.

    Dalla nave utilizzare il Navigatore dei Mari per condurla più agilmente (clic timoniere):

    Immagine

    I pulsanti bianchi con bordo grigio sono per l'ancora.
    Il pulsante rosso ferma la nave.
    I pulsalti color oro determinano il movimento relativo alla prua.
    Le frecce laterali modificano la rotazione dell'imbarcazione.

    Per aprire il Navigatore dei Mari da fantasma, comando: [navigatoredeimari

    Non è consentito partecipare alla quest automatizzando la raccolta degli elementi di gioco, ovvero lasciare il personaggio senza controllo e farlo partecipare passivamente. La quest nasce come incentivo per l'interazione sociale e per una sana competizione.

    Partecipare con entusiasmo e nel rispetto degli altri.

_________________
Immagine


10/08/2023, 13:22
Profilo WWW
Veterano
Avatar utente

Iscritto il: 28/06/2017, 7:32
Messaggi: 616
Wazz ottimo!

_________________
Immagine


10/08/2023, 23:35
Profilo
Veterano

Iscritto il: 03/12/2017, 10:59
Messaggi: 327
...Rylan il figlio di venere che ospitavo nel mio castello, da alcuni giorni era inquieto e turbato, a nulla erano valse le mie richieste su cosa gli procurasse tale stato d'animo, una volta che pensava di essere solo mi era parso addirittura di sentirlo singhiozzare, dovevo insistere e trovare il modo di farlo confidare.

_________________
Immagine


11/08/2023, 19:44
Profilo
Veterano

Iscritto il: 03/12/2017, 10:59
Messaggi: 327
.... finalmente Rylan aveva trovato la forza di confidarsi, gli erano giunte voci che i suoi fratelli figli di venere stavano correndo un grave pericolo, a causa di un losco individuo tale pirata barba viola, costui aveva fama di essere uno spregevole individuo, il cui scopo era di accumulare ricchezze, a scapito di chiunque gli potesse portare del denaro.Fortunatamente il legame tra esseri umani e creature del mare aveva dato un primo grande risultato, con la sconfitta di barba viola e dei suoi sgerri, purtroppo lo spregevole individuo si era salvato e nascosto chissa dove.
Fù così che deciso a risolvere una volta per tutte la situazione, decisi di scovare barba viola e porre fine alla sua esistenza, trattandosi di un pirata quale miglior posto per raccogliere notizie sul luogo in cui si era nascosto, delle taverne, iniziai da skara brae ma a parte le solite chiacchiere da taverna non seppi nulla di interessante. mentre mi recavo al molo per prendere la barca per attraversare il canale, mi venne in mente che quale miglior posto per raccogliere informazioni di buccaneer's den, in effetti l'isola aveva una sinistra fama quale luogo di ritrovo di furfanti e tagliagola della peggior specie, riusci ad arrivare a bordo di un anonimo veliero al porto dell'isola e mi recai nella taverna, qui offrendo da bere ad alcuni marinai riusci a sapere che nella piccola isola vicino alla costa ad est di buccaneer's vi era uno strano tipo, insultava chiunque si avvicinasse all'isolotto e minacciava che avesse ucciso chiunque avesse messo piede sulla "sua isola". incuriosito e nella speranza di essere sulla strada giusta ripresi il mio piccolo veliero e mi diressi all'isolotto, sbarcando nella costa ad ovest, così da cogliere di sorpresa l'energumeno, attraversato un breve tratto di giungla arrivai in vista di una misera capanna, nei cui pressi vi era un individuo che nelle fattezze ricordava il noto pirata, aveva addirittura cambiato colore alla barba per non essere riconosciuto, ormai non avevo più dubbi avevo trovato il mio uomo e senza perder tempo ingaggiai combattimento con alcune creature di cui si era circondato, mentre le mie evocazioni uccidevano i suoi sgherri io bloccai il meschino e lo feci perire tra le fiamme così che di lui non rimanesse che cenere.

finalmente potevo tornare dal buon Rylan e dargli la buona notizia, così da vederlo tornare sereno e allegro come era sempre stato.

_________________
Immagine


13/08/2023, 23:06
Profilo
Veterano
Avatar utente

Iscritto il: 28/06/2017, 7:32
Messaggi: 616
53661 perle prese lo scorso anno dal vecchio Pelio, da come sta andando avanti sicuramente vincerà, il solo che lo può insidiare è Max, peccato che molti player della scorsa edizione non partecipino.

_________________
Immagine


14/08/2023, 23:40
Profilo
Veterano
Avatar utente

Iscritto il: 28/06/2017, 7:32
Messaggi: 616
ok bella la quest ma non mettere un guaritore o un hank per ressarsi nell'isolotto dove ci sta barba viola è morte certa e perdere corpo ... specialmente se help room non funziona più dopo due volte e ci sta una wyrm paragon a inseguirti...

_________________
Immagine


15/08/2023, 13:55
Profilo
Veterano
Avatar utente

Iscritto il: 28/06/2017, 7:32
Messaggi: 616
Il vecchio Trez e Pelio erano legati da antica amicizia, una sera alla locanda di Rosa presso Trinsic, dopo una bella mangiata e bevuta il buon Pelio si lasciò sfuggire che conosceva il posto dove il famoso pirata Barba Viola si nascondeva. Provai a farglielo dire ma aveva la bocca cucita, per un giuramento fatto, allora lo sfidai ai dadi sapendo che era il suo punto debole, gli piaceva giocare ma spesso ahimé perdeva. Allora mettemmo sul piatto in caso di mia vittoria che mi confidasse il luogo ma anche che mi scortasse. Il buon vecchio Pelio accettò e la sfida ai dadi cominciò: tre lanci su cinque era la regola per vincere, il primo fu suo come il secondo lancio, ora era in vantaggio ma la fortuna mi aiutò e riuscì a pareggiare, ora rimaneva l'ultimo, senza farmi accorgere feci un cenno a Rosa di versare da bere a Pelio, la tenutaria si avvicinò al nobile cavaliere e mentre versava il vino della casa nel chinarsi mostrò una notevole scollatura ed un florido petto, al che il lancio dei dadi di Pelio fu fatto ma senza la giusta concentrazione, infatti fece solo 5 e quando lanciai lo beffai con un 10 . Dovendo prestare fede alla scommessa mi fece da guida per il posto dove si nascondeva il malvagio pirata. Appena sbarcati fummo accolti da un gruppo di mostri verdi, dei cadaveri che camminavano ma che possedevano una notevole forza, fortuna che avevo il vecchio mago con me perché con l'aiuto dei suoi demoni riuscimmo a liberarci di loro, mentre combattevamo Pelio mi disse di andare verso la capanna perché il pirata era lì. Mentre lui teneva impegnate due Wyrm io nascondendomi fra la vegetazione arrivai alla capanna dove appena mi scorse il pirata con la sciabola cercò di colpirmi, ma per fortuna una delle qualità di un arciere é l'agilità, percui schivai i suoi fendenti, mentre invece le mie frecce andavano a segno, dopo pochi colpi il pirata cadde a terra , steso ai miei piedi.Per premio presi la sua sciabola e con il vecchio Pelio tornammo a Trinsic, per un altra partitina a dadi......

_________________
Immagine


15/08/2023, 19:26
Profilo
Veterano
Avatar utente

Iscritto il: 28/06/2017, 7:32
Messaggi: 616
Questa invece la storia di Slash: il giovane spadaccino era come al solito a gozzovigliare alla locanda di Britain, quando sentì due marinai seduti ad un tavolo vicino, parlare di una taglia per chi avesse preso il pirata Barba Vilola. Ne avevo sentito parlare come di un pessimo individuo, un vero gaglioffo, avanzo di galera e l'idea di trovarlo mi solleticava. Ma l'impresa non era facile, perchè nessuno aveva idea dove si nascondesse. Mi ricordai allora che nel passato la cittadella di Buccaneer's Den era solita essere frequentata dalla peggior specie di tagliagole, assassini di Sosaria, pertanto decisi di recarmi in quel posto. La girai in lungo ed in largo ma nessuno aveva informazioni, ma un vecchio marinaio, dietro un lauto compenso, mi accennò ad un isoletta non abitabile causa le forti correnti e scarsa possibilità di sopravvivenza. Perfetto pensai, il posto ideale allora per un reietto, quindi noleggiai una barca e dissi al timoniere di veleggiare verso sud. Vi confesso una cosa, sono un terricolo convinto, il mare mi spaventa ed infatti causa le onde sempre più grandi passai diverso tempo a restituire al mare quello che avevo mangiato alla locanda. Fotunatamente non ci volle molto ad arrivare all'isolotto, feci gettare l'ancora e mi avventurai per l'isola. Una folta vegetazione impediva si spostarsi agevolmente, ma improvvisamente mi arrivò alle spalle un drago dorato che mi gettò a terra e ferì, impaurito mi gettai nella vegetazione, ma questo enorme drago sembrava fiutasse la mia presenza, nel correre vidi una capanna ed un uomo sseduto a mangiare attorno ad un fuoco, provai allora a richiamare la sua attenzione, mi vide ma per tutta risposta si mise a ridere dicendo: "benvenuto straniero nella mia isola, faccia come fosse a casa sua".... e giù a ridere a crepapelle, solo che la pelle ce la stavo per rimettere io, infatti il drago mi raggiunse e con un colpo di coda mi mise fuori comabattimento. Non so come ma riuscì a trascinarmi alla barca, ferito e senguinante, ma impotente. Passai diversi giorni in quello stato ed ormai ero certo che gli scarsi viveri non sarebbero bastati per me e per il marinaio che guidava la barca. Ma la fortuna mi fu amica, una barca con una mia vecchia conoscenza, Lord Old Pelio, passò nelle vicinanze e accostò alla mia imbarcazione, mi rifocillò e mi fece impacchi e fasciature per le ferite sul mio corpo. Mi lasciò con una scorta di cibo, ed allora riuscì a tornare a Vesper. Alla locanda incontrai l'arciere degli HighLanders, Trez , che sentendo la mia storia si offrì di aiutarmi. Il piano era che essendo lui più esperto e più forte di me, approdasse all'isolotto e mettesse fuori gioco il pericolossissimo drago. Trez prese una barca e si diresse all'isola che gli avevo indicato, appena giunto si imbattè in una Wyrm Ombra ma per lui che era anche un maestro delle arti bardiche, fu un gioco liberarsene. Meno facile fu con il drago ma la sua agilità, velocità nel curarsi e le frecce scagliate con incredibile precisione, misero fuori combattimento il bestione. A questo punto lasciò l'isolotto, ed arrivai io, già sapevo dove trovare il pirata Barba Viola, quindi attraccai vicino alla sua capanna e lo attaccai. Non fu cosa facile, era ugualmente circondato da elemtali dell'acqua e i cadaveri verdastri, m con una tattica di colpirlo e fuggire con la mia lunga spada, alla fine ebbi la meglio su di lui, che cadde maledicendomi.Presi come trofeo la sua sciabola, e tornai a terra ferma....

_________________
Immagine


15/08/2023, 20:03
Profilo
Junior

Iscritto il: 30/04/2022, 10:21
Messaggi: 22
Grazie fratello Max...

Ero riuscito a districarmi tra le mille quest.... familiari :)... per scoprire che un pirata stava saccheggiando le coste di Sosaria.

Cosa potevo fare allora? Ed ecco che providenzialmente apparve Maximilian, il grande mago di Gilda che era già informato su tutta la situazione, aveva già studiato il territorio ed un piano di attacco!

Mi unii a lui che si stava preparando per andare sull'isola del pirata....

Appena approdati con la nave, schiere di zombie e wyrm ci attandevano a protezione del vecchio pirata ma nulla poterono contro le evocazioni del mago, il suo fidato pet ed un, se pure arruginito, war.

Il pirata era stato schiacciato e battuto, le coste erano un po' più sicure... Ma quanto sarebbe durata questa pace? Mai come ora le coste brullicavano di serpenti marini.....

Ci sarà mica lo zampino del vecchio Pelio ed il suo amore per le veneri del mare?


19/08/2023, 11:08
Profilo
Veterano

Iscritto il: 13/11/2020, 16:19
Messaggi: 204
Era un giorno di afoso agosto quando andando in giro a gustare pregiate bevande nella taverna di Buccaner's, dove vissi per tanti anni nel passato, vidi delle giovani donne e dei fanciulli correre spaventati verso l'entroterra dell'isola... così preoccupato chiesi cosa stesse succedendo.
Una giovane donna mi disse che un meschino individuo aveva saccheggiato delle capanne vissute da giovani ed anziani.
Mi recai sul posto e vidi in lontananza dalla spiaggia che un veliero stava solcando il mare in direzione dell'isolotto di buccaner's.

Così lo segui ed arrivai al suo accampamento.
Appena lo vidi mi accorsi che non si trattava altro che di un misero ed esile ragazzotto che amava terrorizzare appunto donne e bambini, addirittura per sembrare più cattivo si colorò la barba di viola.

Mi così che decisi di fargliela pagare... uccisi tutte le creature maligne che lo circondavano ed una volta da solo lo tramortì a suon di magie... lo umiliai tagliandogli la barba prima di finirlo una volta per tutte.

Adesso la gente poteva vivere tranquillamente.

_________________
Immagine


20/08/2023, 10:55
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Copyright © 2017 Terre Incantate All Rights reserved. • Privacy Policy
Terre Incantate is an unofficial Ultima Online shard. Some images and content are
copyright Ultima Online © 2012 EA Games - Electronic Arts Inc.
This is an Ultima Online nonprofit project. Ultima Online is developed by Origin.