Navigazione
Inizia / Download
Indice del forum
Sito Web
Guida al gioco
Notifiche
Links utili
Primi passi
Le Classi
Le Skills
Firme dinamiche
 
 
Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 06/02/2023, 2:10



Rispondi all’argomento  [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
 Le Renne Di Natale 2022: Sephrenia La Reietta 
Autore Messaggio
Staff
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2017, 22:57
Messaggi: 171
Le Renne Di Natale 2022: Sephrenia La Reietta

Immagine


Le origini della leggenda

    Sephrenia La Reietta è la negromante che segnò la storia con la quale, malgrado tutto, Sosaria fu condotta verso un clima di uguaglianza e integrazione. Le sue gesta raccontano di manipolazioni, stravolgimenti delle forze della natura, incantesimi e malefici alla pari della sua straordinaria bellezza capace di ammaliare ogni essere vivente.

    Attraverso il terrore e la paura si raggiunse il rispetto in modo inaspettato, perché la storia di Sephrenia è una storia di vendetta e di riscatto.

    Una fanciulla meravigliosa dal colore della pelle blu e dai capelli rossi, discriminata ed emarginata, che trasformò il suo dolore nell’opportunità di diventare più forte. La sua diversità nascondeva la sua magnificenza. I suoi persecutori la ritenevano uno scherzo della natura, ma da perfetti ignoranti non riconobbero mai quello che avevano di fronte: i nobili colori delle fate più potenti.

    Rancore, ingiustizie e capacità innate dal potenziale ignoto rispristinarono un macabro equilibrio. Il suo animo fu influenzato dai troppi sentimenti negativi e la sua trasformazione fu inevitabile. Il bene divenne male e la fata diventò una negromante che seminò terrore dando origine alla leggenda. Da lì in poi nessuna creatura fu giudicata superficialmente con disprezzo nel timore che una storia come quella di Sephrenia potesse ripetersi nuovamente.


La vendetta

    Sephrenia conosceva l’animo umano al punto da manipolare le menti più forti e intelligenti lasciando intendere che nessuno ne fosse immune: maghi, arcieri e guerrieri dal valore e dall’indiscussa gloria in poco tempo si ritrovarono ad aver compiuto azioni incomprensibili e totalmente opposte al loro vissuto.

    L’obiettivo era però sempre lo stesso per la negromante, che voleva spogliare i malcapitati dall’effigie di una società dai valori superficiali, per farli umiliare e sentire impotenti dinanzi ai loro incontrollabili istinti primordiali.

    Maggiore divenne il clamore e più difficile diventò per Sephrenia passare inosservata per attuare i suoi piani. Utilizzò lo stratagemma di firmare le sue gesta attraverso anagrammi del suo nome, ma la sua fama, a oggi, ha ormai raggiunto un livello tale da non permettergli più di agire nell’ombra.


La grande guerra

    Con l’inverno è giunto il tempo del Natale, migliaia di Renne sarebbero apparse a breve e Sephrenia sapeva perfettamente di essere alle strette. Decise di compiere il grande salto e il passo successivo che le avrebbe permesso di dominare il mondo.

    Recuperò vecchi libri che indicavano il percorso astrale verso la dimensione del Territorio degli Elfi di Natale pur sapendo che il limite dei suoi poteri era costituito dalla distanza. Non poteva, infatti, allontanarsi troppo dagli uomini e dalle donne da lei soggiogati senza perderne il controllo.

    Passare in una dimensione astrale diversa le avrebbe fatto perdere gli effetti dei suoi attuali sortilegi, ma decise di compiere l’azzardo e puntare tutto sulla resa dei conti finale.

    Studiò le arti della magia naturale che combinò a quelle della negromanzia. Creò delle creature maligne divoratrici di Renne di Natale il cui potere le permetteva di viaggiare attraverso lo spaziotempo.

    Raggiunse il territorio degli Elfi e invertì il rituale: l’esistenza dei Divoratori di Renne Di Natale è ora a difesa del portale stesso e solo la loro sconfitta lo riapre per un periodo limitato di tempo.

    Sephrenia, dal Territorio degli Elfi di Natale, riuscì ad ammaliarli tutti come aveva fatto con gli esseri umani. La forza degli Elfi non era però sufficiente per affrontare la guerra che bramava. Consultò il suo grimorio e scrisse il suo maleficio più malvagio. Unì il corpo dei deboli Elfi alla forza degli alberi generando una nuova creatura che chiamò Alberoide.

    Non soddisfatta recuperò fortuitamente il germe di un Ingordo di Natale e rigenerò la loro vita a suo vantaggio. Gli Ingordi avevano anch’essi capacità magiche innate e né sfruttò i poteri per costringerli a fabbricare delle Pozioni per Renne di Natale.

    Le pozioni generatrici permettono di creare nuove Renne partendo da un singolo esemplare. Maggiore sarebbe stato il numero di renne divorato e maggiore sarebbe stato il numero di Alberodi generati che l’avrebbero affiancata.

    La vendetta finale di Sephrenia La Reietta è iniziata.


[GDR Off] [Quest Info] GDR ON, PvP OFF. Gate Accademia. Premi annunciati a seguire.


Come partecipare?

    [GDR OFF]

    Trovare le pergamene delle Renne di Natale e custodirle in un luogo sicuro come in casa o in banca.

    Per raggiungere il Territorio degli Elfi di Natale consultare il mappamondo e sconfiggere i Divoratori di Renne di Natale sparsi per il mondo. Apparirà un portale ad Haven attivo per un tempo limitato. Sconfiggere gli Ingordi di Natale per ottenere le pozioni per le renne. Applicare le pozioni generatrici alle renne gialle.

    Per organizzare più comodamente le pergamene è possibile aggiungerle al sacchetto apposito ottenibile in alcuni Divoratori di Renne di Natale. Ai fini del conteggio finale non farà differenza se conservate singolarmente o nel sacchetto.

    Immagine

_________________
Immagine


08/12/2022, 22:35
Profilo WWW
Junior

Iscritto il: 30/04/2022, 10:21
Messaggi: 20
Se ne sta tutta rinchiusa nella torre non accessibile a nessuno, sarà per codardia? O cosa avrà in mente questa vecchiaccia malefica?
Trez ne sai qualcosa?


20/12/2022, 16:49
Profilo
Staff
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2017, 22:57
Messaggi: 171
Le Renne Di Natale 2022: Sephrenia La Reietta


Il giorno del giudizio

    Il tempo è giunto e Sephrenia la Reietta è pronta per sferrare il suo attacco definitivo. Non ci saranno superstiti e il suo dominio sarà totale sulle terre di Sosaria. Sicura del fatto che non incontrerà nessun ostacolo sul suo cammino, Sephrenia si manifesterà al mondo nella sua magnificenza proclamandosi la Regina Madre del mondo intero.

    Dai resti di alcuni Alberoidi gli anziani alchimisti hanno predetto il giorno e l'ora esatta in cui il suo potere sarà al massimo livello. Un piano di difesa è già in studio, ma difficilmente sarà possibile invertire le sorti del nefasto destino che si prospetta.

    L'attacco è previsto per

      Giovedì 5 Gennaio 2023, 20:30


    [GDR OFF] La partecipazione all'evento farà guadagnare pergamene extra.


Premi raccolta pergamene

    1° Premio

      Trofeo Renna di Natale D'Oro 2022.
      NPC Sephrenia la Reietta (mortale; se sconfitta).
      Una skill completa fino a 120.0 o 30 punti da distribuire (Account).
      Una SoP 120.0 o una specializzazione a scelta.
      Un runico a scelta con 200 utilizzi.

    2° Premio

      Trofeo Renna di Natale D'Argento 2022.
      Grimorio di Sephrenia La Reietta (+20 Necromancy, +4 Int, +5 Mana, 3 Mana Regeneration, 10% Spell Damage Increase; se sconfitta).
      Una skill completa fino a 110.0 o 20 punti da distribuire (Account).
      Due SoP 115.0 o una specializzazione a scelta tra Scuoiatore, Falegname, Minatore.
      Un runico a scelta con 100 utilizzi.

    3° Premio

      Trofeo Renna di Natale Di Bronzo 2022.
      Lama di Sephrenia La Reietta (Pet con azione; se sconfitta): violento flamestrike paralizzante.
      Una skill completa fino a 100.0 o 10 punti da distribuire (Account).
      Due SoP 110.0 o una specializzazione a scelta tra Addestratore, Musicista, Cacciatore.


    800 Pergamene

      Premio di partecipazione
      Due SoP 105 a scelta.
      +5.0 Punti Skill (PG, Max 115.0)

    600 Pergamene

      Premio di partecipazione
      Una SoP 105 a scelta.
      +4.0 Punti Skill (PG, Max 110.0)

    400 Pergamene

      Premio di partecipazione
      +3.0 Punti Skill (PG, Max 100.0)

    200 Pergamene

      Premio di partecipazione
      +2.0 Punti Skill (PG, Max 100.0)

    50 Pergamene

      Premio di partecipazione
      +1.0 Punti Skill (PG, Max 90.0)

    20 Pergamene

      Premio di partecipazione

_________________
Immagine


31/12/2022, 14:07
Profilo WWW
Staff
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2017, 22:57
Messaggi: 171
Le Renne Di Natale 2022: Il giorno del giudizio

    Giovedì 5 Gennaio 2023, 20:30


[PARTE 1] La speranza di un compromesso (+50 Pergamene)

    Gli alchimisti erano terrorizzati. Spaventati sia da Sephrenia e sia dalle autorità a cui dovevano suggerire soluzioni. C'era ben poco da fare contro la magia di una fata diventata negromante. Allo scoccare della mezzanotte una rondine d'orata fece cadere una pergamena nel cortile del palazzo dove gli alchimisti disperatamente lavoravano a delle strategie. Il più giovane di loro udì il rumore, la prese e di fronte agli altri l'aprì leggendo con voce tremante il suo contenuto.

    Meriel La Fata ha scritto:
    Rispettabili Maestri Alchimisti,

    sono Meriel La Fata, sorella minore di Sephrenia, anch'essa una fata come me che il destino ha trasformato in una negromante. Vi scrivo in nome della pace e v’imploro di non fare del male a Sephrenia. Anche se profondamente arrabbiata e delusa dal genere umano in lei c'è ancora la luce delle fate che non può essere spenta.

    Vi chiedo, prima di ogni forma di aggressione, di tentare il dialogo e di raggiungere un compromesso.

    Laddove l'amore e le sue virtù non riescano a placare la sua ira, vi prometto che vi aiuterò con la mia magia bianca.

    Che la luce delle fate possa illuminare il vostro cammino.
    Meriel La Fata

    Per gli alchimisti fu un miracolo d'ammirare con prudenza. Presero i loro reagenti e valutarono l'inchiostro e la magia contenuta nella pergamena. E la risposta fu eclatante: quella pergamena era stata realmente scritta da una fata e quindi autentica e credibile. Nonostante questo, è necessario prepararsi al peggio. Un tentativo di dialogo potrebbe risparmiare molte vite innocenti e non può non essere preso in considerazione.

    [GDR OFF]

    Formare una compagnia e tentare il dialogo rappacificatore. Trovare un portavoce e gestire con cautela l'interazione con la negromante, se possibile. Negoziare su territori e compromessi.


[PARTE 2] Un aiuto dal cielo (+75 Pergamene)

    Immagine

    Il dialogo è miseramente fallito: non può esserci nessun compromesso con chi cerca la morte dell'avversario. Sephrenia è ormai completamente accecata dal desiderio di vendetta. Lo scontro non è alla pari.

    E' il tempo delle fate, in particolare di Meriel. Come promesso, è disposta ad aiutare, ma è stata fermata da un maleficio che ha colpito anche lei. Meriel ha lanciato un segnale di luce che ha indicato la sua posizione.

    E' il momento di raggiungerla, liberarla e ascoltare il suo piano.

    [GDR OFF]

    Trovare Meriel La Fata, salvarla e seguire le sue indicazioni.


[PARTE 3] Lo scontro finale (+100 Pergamene)

    Il tempo è finalmente arrivato.

    Gli incantesimi di Meriel hanno la capacità di far riemergere la luce interiore di Sephrenia riducendo i suoi poteri da negromante fino a farli sparire. Una fata bianca non può, infatti, fare del male. La luce di Sephrenia è sopita ma non esaurita. E’ opportuno puntare su questo.

    L'ultimo viaggio verso la terra degli elfi è iniziato.

    Lo scontro ora è alla pari.

    [GDR OFF]

    Affrontare Sephrenia La Reietta nel Territorio Degli Elfi.


[FINALE] Il bene e la luce trionfano sempre

    Sephrenia ha perso i suoi poteri da negromante ed'è stata sconfitta. Fuggita con un'ultima magia a Britain è stata subito arrestata e legata presso la banca sud della città.

    I divoratori sono scomparsi e il portarle è stato aperto permanentemente. Gli ultimi Ingordi sono ancora lì che aspettano di essere sconfitti. Gli Alberodi esauriranno la loro magia e spariranno poco a poco.

    Meriel ha salvato la vita della sorella Sephrenia, il cui destino sarà deciso in tribunale.

    Ancora una volta il mondo è stato soccorso ma è prudente non abbassare la guardia. Che le gesta di oggi siano un insegnamento da rammentare.

    [GDR OFF]

    La quest terminerà nella giornata del 7 Gennaio 2023. La raccolta delle pergamene sarà attiva fino allora.

    Racconta la tua avventura in GDR qui di seguito per guadagnare altre 50 pergamene.

    Le pergamene extra guadagnate saranno depositate in banca prima della fine della competizione.

    Grazie per aver partecipato.

_________________
Immagine


04/01/2023, 21:30
Profilo WWW
Veterano
Avatar utente

Iscritto il: 28/06/2017, 7:32
Messaggi: 563
Potrei scrivere di quanto avvenuto, ma invece voglio lasciare questa immagine:

Immagine

Nonostante tutto il male che mi ha fatto, non riesco ad odiarla, a provare rancore, vederla messa alla pubblica gogna nella piazza di Britain non mi da soddisfazione, tutt'altro, io so che Sephrenia ha ancora dentro di lei la luce delle fate.

_________________
Immagine


06/01/2023, 1:30
Profilo
Veterano

Iscritto il: 13/11/2020, 16:19
Messaggi: 140
Mi risuonavano ancora nelle orecchie le parole del giovane alchimista che raccolse la pergamena dorata.... quella voce tremolante, di chi sta leggendo qualcosa di tremendamente pericoloso... si doveva tentare una mediazione, un dialogo con Sephrenia.

Ma una volta di fronte a lei ci rendemmo conto che era così accecata dalla negromanzia che non era minimamente disposta ad un dialogo, era così forte la delusione per l'amore tradito di Trez che non c'era niente da discutere.... lei voleva solo una cosa... ridurre tutti gli uomini in effimeri schiavi, pronti a dover soddisfarre ogni suo desiderio.
Avevo molta paura quando di fronte al suo ultimatum gli palesai che lei non era in cerca di venerazione, ma semplicemente in cerca di schiavi... fu allora che il saggio Oldpelio, invitato da me ad esprimere il suo pensiero, chiarì a Sephrenia che non ci saremmo piegati al suo volere.
Venom, il fido orn giallo di Trez, quasi comprendendo le parole di Oldpelio si scaglio addosso a Sephrenia, la quale con una potente magia riuscì ci stordirci con una semplicità disarmante.

Una volta rianimati ci accorgemmo che Sephrenia era andata via, convinta di averci ucciso, fu allora che ebbi un flash... il giovane alchimista lesse che Meriel La Fata, sorella di Sephrenia, si era detta disponibile ad aiutarci con la sua magia bianca se il tentativo di dialogo non si fosse concluso positivamente, così partimmo da Brit, in direzione delle paludi a sud, dove sapevamo che essa aveva una piccola casetta.
Giunti sul posto ci chiese di trovare delle creature magiche e di ucciderle per raccogliere dai loro corpi dei fiori magici con i quali avrebbe potuto creare delle potenti magie che avrebbero indebolito il potere di Sephrenia.

Una volta avute queste antiche e potenti pergamene ci dirigemmo nella terra degli elfi, ed una volta attivato il portale entrammo nel territorio degli alberoidi.
Fu li trovammo che la trovammo.... era tanto stupita quanto arrabbiata.... durante lo scontro riuscì a stordirci diverse altre volte..... ma la nostra voglia di pace e di porre fine al suo regno del terrore era talmente grande che a poco a poco, magia dopo magia, l'indebolimmo a tal punto da farla scappare dal suo regno.

Sapevamo dove si sarebbe diretta.... Britain infatti pullulava di queste creature a tal punto che tra le sue strade non sarebbe riuscito ad infilarsi neppure uno spillo... li si sarebbe sentita sicuramente al sicuro.
Ed infatti fu li che la trovammo.... ma ormai era molto debole, e noi molto determinati.... ad uno ad uno distruggemmo tutte le sue malefiche creature, ed una volta raggiunta l'assicurammo alle guardie cittadine che la rinchiusero nella gogna pubblica.

Finalmente a Sosaria era tornata la pace.

_________________
Immagine


06/01/2023, 1:34
Profilo
Junior
Avatar utente

Iscritto il: 28/12/2022, 23:57
Messaggi: 12
Lady Kaitlyn non riusciva a credere di essere finalmente a casa.
Era stata via per così tanto tempo, viaggiando come arciera e mercenaria, ma non c'era posto come il luogo dove era nata.
Quando tornò nelle terre di Sosaria, alle porte della città di Umbra, sentì una strana sensazione di qualcosa che non andava.
La città, un tempo vivace, era stranamente silenziosa, con i cancelli spalancati e senza sorveglianza.
Kaitlyn strinse l'arco, i suoi sensi in allerta mentre si faceva strada con cautela attraverso le strade deserte.
Fu solo quando arrivò in piazza che scoprì la causa del disturbo. Un gruppo di creature mostruose, diverse da qualsiasi altra avesse mai visto, stavano seminando il caos nel villaggio.
Alla loro testa c'era una donna con lunghi capelli rossi fluenti e un'espressione malevola negli occhi.
Era Sephrenia la Reietta, una famigerata Negromante con la reputazione di causare distruzione ovunque andasse.
Kaitlyn non esitò. Strinse la corda dell'arco e lanciò una raffica di frecce, abbattendo diversi mostri con colpi precisi.
Proprio mentre Kaitlyn stava per lanciare un altro attacco, fu sorpresa dall'arrivo di altri tre guerrieri.
C'era Oldpelio, un vecchio mago dai poteri esorbitanti; Trez, un arciere veloce e con riflessi fulminei; e Maximilian, un Mago coraggioso con una determinazione ferrea.
Insieme, i quattro combatterono contro i mostri rimanenti per liberare la città dall'invasione.
Kaitlyn si unì al gruppo per debellare questo male dalla sua terra natia e, alla fine della battaglia, cercò di negoziare una pace con Sephrenia.
Tuttavia, la donna malvagia non ne voleva sapere. Pretendeva una fedeltà paragonabile alla schiavitù, che i membri del gruppo ovviamente rifiutarono
Come conseguenza, Sephrenia sogghignò alla Compagnia e con gli enormi poteri in suo possesso, mise in ginocchio i quattro combattenti e fuggì nel lontano territorio degli elfi.
Insieme, i quattro una volta ripresi dalle ferite subite ripulirono la città di Umbra dai restanti mostri che la infestavano.
Fu allora che Kaitlyn venne a sapere della sorella di Sephrenia, Meriel, che era tenuta in ostaggio dalle creature di Sephrenia,
e che se fossero riusciti a liberarla, forse avrebbe potuto guidarli verso un modo per rimuovere il male dal cuore della sorella.
Il gruppo partì per una pericolosa missione per salvare Meriel, facendosi strada attraverso orde di mostri, superando innumerevoli ostacoli
e accumulando i cadaveri nemici. Sterminati tutti i nemici in fine, raggiunsero la prigione di Meriel e la liberarono dalla sua prigonia.
Meriel li condusse nel regno degli elfi, luogo dove si nascondeva la sorella. Lì, affrontarono la resa dei conti finale con la malvagia negromante.
Fu una feroce battaglia, e con l'aiuto della cura fornita da Meriel, Sephrenia fu indebolita dalla sua magia malvagia e ridotta in fin di vita,
ma con le sue ultime forze riuscì nuovamente a fuggire in quel di Britain dove evocò un orda di mostri che non si era mai visti prima,
più numerosa di quanto i quattro combattenti abbiano visto prima, ma con una forte determinazione e con l'aiuto delle guardia cittadine
riuscirono infine a sconfiggere l'orda e catturare la malvagia necromante.
Quando la polvere si è calmata e gli abitanti del villaggio sono emersi dai loro nascondigli per ringraziare i loro salvatori,
Kaitlyn non ha potuto fare a meno di provare un senso di orgoglio e appartenenza.
Era tornata a casa per difendere la sua gente e con l'aiuto di altri valorosi guerrieri appena incontrati, aveva salvato la situazione

[GDR OFF]
sono arrugginito nello scrivere in GDR, spero sia almeno leggibile e di non aver fatto troppo casino coi tempi verbali :lol:

_________________
Immagine


06/01/2023, 2:00
Profilo
Veterano

Iscritto il: 03/12/2017, 10:59
Messaggi: 250
Britain, notte fonda uno strano individuo si aggira con fare furtivo nei dintorni della gogna dove è stata rinchiusa la negromante Sephrenia la reietta, più volte le guardie a sua custodia lo avevano allontanato, varie volte aveva tentato di corroperle con sacchetti di monete, perchè lo facessero entrare nella gogna insieme alla negromante per pochi minuti, alle guardie si era presentato come colui che voleva redimere la malcapitata, ma una improvvisa folata di vento aveva scoperto il corpo dell'uomo dal mantello in cui era avvolto, rivelando che egli era completamente nudo!!! al che le guardie messe sul chi vive da tale situazione attaccarono l'uomo costringendolo alla fuga sulla sua cavalcatura di uno strano colore giallo.

_________________
Immagine


06/01/2023, 13:29
Profilo
Veterano

Iscritto il: 13/11/2020, 16:19
Messaggi: 140
OldPelio ha scritto:
Britain, notte fonda uno strano individuo si aggira con fare furtivo nei dintorni della gogna dove è stata rinchiusa la negromante Sephrenia la reietta, più volte le guardie a sua custodia lo avevano allontanato, varie volte aveva tentato di corroperle con sacchetti di monete, perchè lo facessero entrare nella gogna insieme alla negromante per pochi minuti, alle guardie si era presentato come colui che voleva redimere la malcapitata, ma una improvvisa folata di vento aveva scoperto il corpo dell'uomo dal mantello in cui era avvolto, rivelando che egli era completamente nudo!!! al che le guardie messe sul chi vive da tale situazione attaccarono l'uomo costringendolo alla fuga sulla sua cavalcatura di uno strano colore giallo.



:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

_________________
Immagine


06/01/2023, 17:11
Profilo
Veterano
Avatar utente

Iscritto il: 28/06/2017, 7:32
Messaggi: 563
Ohibò..... Che strana gente circola :shock:

_________________
Immagine


07/01/2023, 18:48
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Copyright © 2017 Terre Incantate All Rights reserved. • Privacy Policy
Terre Incantate is an unofficial Ultima Online shard. Some images and content are
copyright Ultima Online © 2012 EA Games - Electronic Arts Inc.
This is an Ultima Online nonprofit project. Ultima Online is developed by Origin.