Navigazione
Inizia / Download
Indice del forum
Sito Web
Guida al gioco
Notifiche
Links utili
Primi passi
Le Classi
Le Skills
Firme dinamiche
 
 
Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 07/12/2022, 11:28



Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
 Vecchi Ritrovamenti in bauli nascosti 
Autore Messaggio
Newbie
Avatar utente

Iscritto il: 22/11/2021, 12:02
Messaggi: 5
Per chi è nuovo sarà una cosa strana... ma per chi ci è passato "modalità nostalgia ON"

.....


Era un giorno come tanti a Sosaria, o almeno lo era per la maggior parte dei suoi abitanti; ma per il giovane Sir Wines, novello abitante di Minoc, sarebbe stato il giorno che avrebbe segnato il resto della sua vita. Tutto avvenne per caso, davanti alla banca di Minoc, quando attraverso un portale magico arrivò un prode Cavaliere che rispondeva al nome di Messer Drink, del clan dei MacGregor, abitanti delle Highlands.
Il Cavaliere, di animo nobile, si avvicinò e cominciò a fare conoscenza al giovanotto. Di li a poco nacque un'amicizia che portò il giovane Sir Wines a conoscere e accettare le regole morali che tuttora governano la vita dell'odierno clan degli Highlanders.
Ma facciamo un passo alla volta.
Si consenta al narratore qualche licenza poetica, in modo da meglio esporre la grande cultura e il grande rispetto che i grandi personaggi della storia meritano.

....

... Stavo pulendo la soffitta da tutte le cianfrusaglie accumulate in anni e anni. Ero sorpreso dalla quantità di cose inutili accumulate. Andando avanti nel lavoro però la mia attenzione è attirata da un grosso baule, pesantissimo, non riesco a smuoverlo. La mia memoria non mi aiuta...
Non riuscendo a muoverlo, faccio un pò di spazio attorno al grosso contenitore, in modo da raggungere la serratura. Sorpreso, noto che il baule non ha serrature, e cosa ancora più sconvolgente non presenta aperture di nessun tipo. Come fare ad aprirlo? Ricorro alla magia...
Nonostante i miei sforzi sempre maggiori, il baule rimane chiuso, ermeticamente!
Mi prendo una piccola pausa, mi preparo una pozione rifrescante e rifletto su come comportarmi con il contenitore cosi "ostinato". Mentre sono assorto nei miei pensieri un lampo di luce attraversa la mia stanza, un'esplosione. Spaventato vado a rifugiarmi dietro un armadio. Dopo poco capisco che non ci sono pericoli e esco dal mio nascondiglio. Controllo che tutto in casa mia sia a posto... IL BAULE E' APERTO!!!

....

Con cautela mi avvicino e controllo cosa contiene il baule... altra sorpresa! All'interno si trova solo un grosso libro, sembra un diario. Lo prendo e lo apro.

Intestazione:

"Diario personale di Sir Wines"
....
La sorpresa nel leggere quelle parole fu enorme! Non ricordo di aver mai scritto un diario, eppure ero io l'autore, mia era la grafia e mio ero lo stile...

Ripresomi dallo shock cominciai a leggere...

"Questo non è propriamente un diario, è più che altro la storia della mia storia, nella speranza che qualcuno tra molti anni la possa leggere. Le avventure che ho passato per arrivare qui le risparmio, ma vi racconterò cosa mi è successo in questo ultimo mese... nella speranza di riuscire a scrivere per molto tempo ancora. Ma il futuro ancora non lo conosco, quindi cominciamo con un po di passato e il presente.

"Prima Parte"
Chi sono non è importante, almeno non lo è adesso. Forse in futuro riuscirò a diventare qualcuno.
Circa un mese fa sono arrivato, pieno di speranze, a Minoc in cerca di fortuna e amici. L'unica cosa che ho subito trovato è stato il lavoro in miniera, che mi ha consentito di mettere da parte qualche soldo. Ho fatto un'amicizia importante, o almeno ritengo sia tale, con il Cavaliere Messer Drink, del clan dei MacGregor. Come mi ha spiegato sono come una grande famiglia con grandi ideali di giustizia e lealtà. Mi ha promesso di farmi conoscere i capi del Clan. Non vedevo l'ora.
Ci siamo incontrati molte volte, e adesso capisco che mi ha iniziato ai voti che di li a poco avrei accettato come miei ideali. Mi trasportò nei pressi di un grosso castello, di proprietà di Sir Chaos, che era il leader e padre spirituale del clan. All'interno del castello si trovavano moltissime persone, ne ricordo sono qualcuno: Kajok, Akira, Trilly, Said, Orso Giallo, Actarus, Azimut... poco in disparte si trovava una Dama, che attirò immediatamente la mia attenzione, soprattutto per la gentilezza con cui trattava tutti i ragazzini e novelli guerrieri. Tale Dama rispondeva al nome di Discordia. Entrai a far parte della famiglia.
....
Molti giorni sono passati dal mio battesimo McGregor, e purtroppo molte cose sono cambiate. Le continue guerre e le numerose morti ci hanno portato a disperderci in tutta Sosaria. Il nostro leader Sir Chaos, Actarus suo vice, Messer Drink perirono tutti. Il clan fu distrutto. Dei pochi sopravvissuti non ho notizie, dubito che siano ancora vivi, ma la mia speranza di ritrovare la luce non si ferma...
....

Cominciavo a ricordare qualcosa, ma la mia mente era ancora confusa... e molte cose mi sfuggivano. Saltai qualche passaggio del "mio" diario e cercai di trovare qualcosa di interessante.
La trovai...

"Seconda Parte"
Alla fine il miracolo si avverò. Avevo passato la maggior parte del mio tempo ad allenarmi nell'arte della guerra, e a combattere i mostri nelle viscere della terra... ma la mia mente era sempre e costantemente impegnata dai miei vecchi compagni di clan.
Qualche giorno fa, ero tranquillamente seduto nel giardino di casa mia quando vedo un viandante dal portamento fiero che si avvicina. Non lo riconosco subito, anche se la voce e il modo di fare a un qualcosa di familiare.
Appena arriva al mio cancello chiede ospitalità. Era uno degli insegnamenti di Discordia, ospitare i bisognosi, o chi lo richiede. Cosi lo feci entrare e gli offrii da mangiare e da bere. Dopo aver mangiato e bevuto mi chiese se poteva riposare, dato che aveva compiuto un lungo viaggio. Accettai e incuriosito dal mio ospite aspettai che si risvegliasse per potergli fare qualche domanda.
...
Appena si svegliò mi chiese se conoscevo un Cavaliere di nome Sir Wines...
Dissi che ero io. A questa affermazione gli occhi del viandante si illuminarono di una luce strana. Scese il silenzio... Poi cominciò a parlare. "vengo da parte di un gruppo di nobili Cavalieri, che un tempo furono una famiglia. Sono tutti qui a Minoc e ti stanno aspettando. Li vuoi incontrare?"... Risposi immediatamente di si, non sapevo chi avrei incontrato...
...
Il viandante aprì una porta magica e mi disse di entrare. Lo feci... e mi ritrovai davanti alla locanda di Minoc. Subito dopo arrivò lui. Entrò nella locanda e mi fece cenno di seguirlo... una volta entrati ci dirigemmo verso un tavolo in un angolo. Al tavolo erano sedute diverse persone... Tutte coperte di pesanti mantelli che ne nascondevano le identità. Una sola, di spalle, era a viso scoperto. Mi avvicinai e fui sopraffatto dall'emozione... Era la Regina Discordia! Mi inginocchiai a lei. Appena mi rialzai vidi i suoi compagni e riconobbi immediatamente i miei vecchi amici MacGregor... Orso Giallo, Kaleidos, Kajok, Said, Azimut...
La Regina comincio subito a parlare... "Dopo un lungo periodo di sbando, e difficoltà sono riuscita a riunire i superstiti di una grande famiglia. Non per ricordare il passato ma per costruire un grande futuro. Chi siede a questo tavolo ha già accettato le regole che furono nostre in passato e che ora rinnoviamo: Lealtà, Generosità, Onestà. Non siamo più MacGregor, perchè i nostri padri sono morti, non lo saremo più perchè non potremmo mai essere grandi come loro, ma siamo comunque abitanti delle Highlands... e quindi siamo Highlanders."
...
Passano i giorni e il nostro gruppo si fortifica e si unisce sempre di più. Un'ombra però oscura il volto della nostra Regina, e tutti se ne rendono conto preoccupati. Non siamo ancora un clan, non abbiamo una patria e non abbiamo una fissa dimora. Durante i nostri pellegrinaggi incotriamo molti giovani, che si uniscono a noi. Tutti guerrieri dal cuore impavido; con noi condividono gli stessi ideali.
...
Passano i giorni e la nostra Regina si allontana spesso dal gruppo per meditare e sapere cosa fare. Capisco che essere il Capo di cosi tante persone è una grossa responsabilità, e lei non vuole perdere altri amici come è successo in passato.
...
La soluzione arrivò qualche giorno fa dopo quella che per tutti era una esperienza spavetosa, ma per la Regina era l'apparizione della Dea Kin, che era arrivata durante una delle meditazioni che compiva quotidianamente. La Dea Kin aveva dischiuso le vie della saggezza alla nostra Regina, e aveva indicato una meta per porre fine al nostro continuo pellegrinare. Unico obbligo posto dalla Dea era quello di vigilare sulla pace della Sua città e di difendere i Suoi insegnamenti, che erano la base del nostro giuramento di Highlanders. La nostra meta era la città di Skara Brae, sull'isola. Ci aspettava un lunghissimo e insidioso viaggio.

....

La mia memoria ricominciava a ricordare qualcosa. Sono passati diversi secoli da allora, tutto si perde nella nebbia della storia. A quei tempi esisteva un solo mondo di Sosaria, adesso dopo molte spedizioni e ricerche si sono scoperti nuove parti di questo mondo, e si chiamano Luna e Malas.
riprendo la lettura:

....

Tutto scorre bene nella Città della Dea Kin... il nostro clan ha ormai un'identità e una storia. Dei capi fondatori siamo rimasti in pochi. Discordia, la nostra unica Regina, Orso Giallo, che si ritira sempre più spesso in lunghi periodi di meditazione solitaria, Kajok, sempre alla ricerca di nuovi e inesplorati luoghi e il sottoscritto, che all'arte della guerra adesso preferisce quella più meditativa della magia. Degli altri non è rimasto nessuno. Vive però in noi la loro memoria, le grandi gesta che hanno compiuto per difendere i propri ideali di onestà. NUmerosi sono i giovani che si sono uniti a noi. Tutti Valorosi, e dal mio punto di vista, di anziano, molto esuberanti e sprezzanti del pericolo.

....

Passano gli anni ma le nostre convinzioni sempre le stesse. Il nostro gruppo si infoltisce e di li a poco popoliamo la città. Tanto che la città comincia a stare stretta al nostro numeroso clan... Si radica in noi la convinzione di trovare una nuova dimora, più comoda, ma che ci consenta di continuare la nostra opera di difesa dei poveri e dei deboli. Questa soluzione però crea nella nostra Regina la necessità di non tradire l'impegno assuntocon la Dea Kin. Per fare ciò passa molto tempo nel tempio a chiedere consiglio e sapere se un trasferimento ad altra città non venga considerato dalla Dea come un tradimento. Passavano i giorni e la nostra Regina era sempre più preoccupata. Fino a che la decisione venne presa. La Dea accettava la nostra decisione.

....

La nostra nuova Città! Trinsic! Qui la Regina ha deciso di portarci tutti. Tutti i giovani sono felici, e noi anziani, siamo rimasti solo Discordia e Io...

Qui la storia conosciuta ormai da tutti.


a quanto pare la storia è di nuovo cambiata

_________________
Immagine


28/11/2021, 12:58
Profilo
Veterano
Avatar utente

Iscritto il: 28/06/2017, 7:32
Messaggi: 532
Bel racconto winazzo ma dopo i McGregor Discordia fondò i Keltoi , successivamente gli HL

_________________
Immagine


08/12/2021, 19:25
Profilo
Newbie
Avatar utente

Iscritto il: 22/11/2021, 12:02
Messaggi: 5
lo so... ma questa l'ho scritta quando ci siamo ritrovati come HL.. e i keltoi erano da saltare... :shock:

_________________
Immagine


08/12/2021, 23:59
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 3 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Copyright © 2017 Terre Incantate All Rights reserved. • Privacy Policy
Terre Incantate is an unofficial Ultima Online shard. Some images and content are
copyright Ultima Online © 2012 EA Games - Electronic Arts Inc.
This is an Ultima Online nonprofit project. Ultima Online is developed by Origin.